ADT SU YOUTUBEADT SU TWITTER Amici della Terra Irpinia ADT SU FACEBOOK ADT SU VIMEO ADT RSS ADT su FLICKR

Il “lungo fallimento” verde.

Inserito da: Amici della Terra Irpinia data 18 gennaio 2013 AGGIUNGI COMMENTO

ambienteadtPanda, Bugie e Kamikaze
Le incapacità dei movimenti ambientalisti e la regressione culturale delle élite

di Mario Signorino

A proposito del dibattito sulla scomparsa degli ambientalisti dalla scena politica, dalla rubrica Rewind de l'Astrolabio (newsletter degli Amici della Terra), vi proponiamo la prima puntata del saggio di Mario Signorino, edito nel 2004 in occasione di un congresso nazionale degli Amici della Terra, dal contenuto pienamente attuale. 

"È invecchiato così il movimento dell’ambientalismo politico, 30 anni dietro le spalle, un’identità perduta e, davanti, incerti scenari di sopravvivenza. Ha conosciuto una rapida ascesa e poi il declino; ha conseguito importanti successi ma non è riuscito a portare l’ambiente nel vivo del dibattito politico. Forse anche per questo, per coprire una difficoltà che non riesce a gestire, ha cominciato a spararle grosse, trasformando la questione ambientale in un reality show a tinte fosche, in cui ogni problema diventa una catastrofe, i rischi sono sistematicamente esagerati, gli aspetti positivi ignorati, i termini reali dei problemi stravolti. Eppure, neanche in un simile show l’ambiente ha un posto centrale, essendo diventato piuttosto la materia, il pretesto di una predicazione ideologica di tipo fondamentalista."

Vai al saggio su Astrolabio – prima parte

“l’Astrolabio” un nuovo spazio editoriale

Inserito da: Amici della Terra Irpinia data 21 aprile 2012 AGGIUNGI COMMENTO

astrolabio copia

E' nato un nuovo progetto, promosso e gestito da Amici della Terra Italia (1). Una Newsletter, che riprende una testata antica, decisamente fuori moda per il suo dichiarato illuminismo: la testata del settimanale che mezzo secolo fa accompagnò l'ultima avventura politica di Ferruccio Parri(2) ed Ernesto Rossi(3). La testata "L'Astrolabio" rende omaggio ai due leader azionisti – “Maurizio”, “Burattino” -, ed ora che quel mondo è sparito, resta l'insegnamento, il loro anticonformismo. Il recupero di questa grande tradizione riformatrice innova fortemente l’approccio tradizionale alle questioni ambientali e aiuta a correggere le facilonerie, le menzogne, i pregiudizi che caratterizzano tanta parte dell’informazione corrente su questi temi.

L'auspicio è che la nostra nuova newsletter "l'Astrolabio", sia una positiva sorpresa; uno strumento utile da utilizzare per comprendere e formarsi ancora meglio una opinione sulle tematiche che ci stanno più a cuore, affinchè si possa contribuire a fornire spunti, riflessioni, azioni per strategie future di politica ambientale e conseguentemente economiche, sociali, culturali.

Non è un bollettino di associazione ma una vero e proprio giornale per il quale è valsa la pena risuscitare una testata storica.
L'idea e la direzione sono di Mario Signorino (4), che ha riunito un gruppo di qualificati collaboratori (5) disponibili in questo modo a supportare l'associazione e le sue posizioni.
L'intento di questa iniziativa è quello di superare (per il momento senza spese, o quasi) la più grave debolezza dell'associazione: la mancanza di una comunicazione adeguata alle sue ambizioni, alle sue posizioni non conformiste, alle sue iniziative esterne.

Allora, chi vuole può memorizzare il nuovo spazio web de "l'Astrolabio" e poi volendo compiere questi primi passi a sostegno dell'iniziativa:
1) registrarsi alla Newsletter
2) far circolare la newsletter fra amici , conoscenti, eventualmente chiedendo loro di registrarsi
3) darne notizia , eventualmente, sui  siti/blog , social network, mailing list
4) segnalarla a personalità, enti, giornali, istituzioni.

Buona lettura

—————————————————————————————————————————————————————-
1) “Amici della Terra” è un’associazione ambientalista – Organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS) – che opera a livello nazionale e internazionale. Aderisce a “Friends of the Hearth International”, di cui costituisce la rappresentanza italiana
2) Considerato uno dei padri della Patria, morì a novantuno anni nel dicembre del 1981. Con il nome di battaglia Maurizio fu un capo partigiano durante la guerra di liberazione dal regime fascista in Italia, decorato dagli USA con la Bronze Star Medal. Fu il primo presidente del Consiglio a capo di un governo di unità nazionale istituito alla fine della seconda guerra mondiale.Alal fine degli anni sessanta fondò e diresse l’Astrolabio, periodico da cui condusse campagne per la realizzazione di una maggiormente compiuta democrazia e di denuncia del risorgente neo-fascismo.
3) il «democratico ribelle», come lo definisce Giuseppe Armani nel testo dedicato alla sua figura di politico ed intellettuale. E’, in Italia, tra i principali promotori del federalismo europeo. Il Manifesto di Ventotene, di cui condivise la stesura con Spinelli e che fu pubblicato e curato da Colorni, è considerato il suo libro più importante e il suo testamento morale. Morì nel 1967.
4) Analista ed esperto di strategie ambientali. Negli anni ’60, assistente alla cattedra di Storia moderna del prof. Rosario Romeo presso l’Università di Roma; direttore del settimanale di Ferruccio Parri “L’Astrolabio” dal 1967 al 1970; nel 1976-'77 direttore della rivista mensile “Prova radicale”. Fondatore nel 1977 degli Amici della Terra/Italia. Senatore negli anni ’80, poi primo presidente dell’Agenzia nazionale per la protezione dell’ambiente,delle quali aveva contributo alla creazione con la estensione della proposta di legge costitutiva; esperto della Commissione tecnico-scientifica del Ministero dell’ambiente. Attualmente dirige il comitato scientifico dell’Isat.
5) Il comitato Editoriale ed i collaboratori: (clicca qui)

l’Astrolabio

Inserito da: admin data 6 aprile 2010 AGGIUNGI COMMENTO

astrolabio copia

“l’Astrolabio” è’ un nuovo progetto editoriale, promosso e gestito da Amici della Terra Italia, avviato nell’aprile del 2012. Una Newsletter, che riprende una testata antica, decisamente fuori moda per il suo dichiarato illuminismo: la testata del settimanale che mezzo secolo fa accompagnò l’ultima avventura politica di Ferruccio Parri(1) ed Ernesto Rossi(2). La testata “l’Astrolabio” rende omaggio ai due leader azionisti – “Maurizio”, “Burattino” -, ed ora che quel mondo è sparito, resta l’insegnamento, il loro anticonformismo. Il recupero di questa grande tradizione riformatrice innova fortemente l’approccio tradizionale alle questioni ambientali e aiuta a correggere le facilonerie, le menzogne, i pregiudizi che caratterizzano tanta parte dell’informazione corrente su questi temi.

Non è un bollettino di associazione ma una vero e proprio giornale per il quale è valsa la pena risuscitare una testata storica.
L’idea e la direzione sono di Mario Signorino (3), che ha riunito un gruppo di qualificati collaboratori (4) disponibili in questo modo a supportare l’associazione e le sue posizioni.
L’intento di questa iniziativa è quello di superare (per il momento senza spese, o quasi) la più grave debolezza dell’associazione: la mancanza di una comunicazione adeguata alle sue ambizioni, alle sue posizioni non conformiste, alle sue iniziative esterne.

Il primo editoriale: Ecologia è buon governo di Mario Signorino

Un documento del congresso nazionale di Amici della Terra .2004 : Panda, Bugie e Kamikaze (prima parte)  di Mario Signorino 

 

Le sezioni attivate sono in particolare:

Ambientalismo

Beni Culturali

Biodiversità

Bonifiche

Energia

Enti scientifico tecnici

Esternalità

Europa

Humanitas

Nucleare

Paesaggi

Rifiuti

Rischi naturali

Risorse idriche

Sviluppo sostenibile

Territori

Trasporti

————————————————————————————————————–

1) Considerato uno dei padri della Patria, morì a novantuno anni nel dicembre del 1981. Con il nome di battaglia Maurizio fu un capo partigiano durante la guerra di liberazione dal regime fascista in Italia, decorato dagli USA con la Bronze Star Medal. Fu il primo presidente del Consiglio a capo di un governo di unità nazionale istituito alla fine della seconda guerra mondiale. Alla fine degli anni sessanta fondò e diresse l’Astrolabio, periodico da cui condusse campagne per la realizzazione di una maggiormente compiuta democrazia e di denuncia del risorgente neo-fascismo.
2) il «democratico ribelle», come lo definisce Giuseppe Armani nel testo dedicato alla sua figura di politico ed intellettuale. E’, in Italia, tra i principali promotori del federalismo europeo. Il Manifesto di Ventotene, di cui condivise la stesura con Spinelli e che fu pubblicato e curato da Colorni, è considerato il suo libro più importante e il suo testamento morale. Morì nel 1967.
3) Analista ed esperto di strategie ambientali. Negli anni ’60, assistente alla cattedra di Storia moderna del prof. Rosario Romeo presso l’Università di Roma; direttore del settimanale di Ferruccio Parri “L’Astrolabio” dal 1967 al 1970; nel 1976-’77 direttore della rivista mensile “Prova radicale”. Fondatore nel 1977 degli Amici della Terra/Italia. Senatore negli anni ’80, poi primo presidente dell’Agenzia nazionale per la protezione dell’ambiente,delle quali aveva contributo alla creazione con la estensione della proposta di legge costitutiva; esperto della Commissione tecnico-scientifica del Ministero dell’ambiente. Attualmente dirige il comitato scientifico dell’Isat.
4) Il comitato Editoriale ed i collaboratori

damedia new media agency

Amicidellaterrairpinia.it non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.
Gli autori dei post dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post stessi; eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilita' di persone terze non sono da attribuirsi agli autori.
Alcune delle immagini presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattare gli autori per chiederne la rimozione.