ADT SU YOUTUBEADT SU TWITTER Amici della Terra Irpinia ADT SU FACEBOOK ADT SU VIMEO ADT RSS ADT su FLICKR

identi_fluv banner facebook_Nell'ambito dell'evento Post Motus :condizioni precarie e sopravvivenza, organizzato dal Forum della Gioventù di Capriglia, la sezione Mostre Aperte ospita una raccolta di fotografie che raccontano delle qualità paesaggistiche dei corridoi fluviali rpini.
Inoltre saranno in visione tutti i filmati sui cinque corridoi fluviali , realizzati e prodotti da Amici dellaTerra Irpinia nell'ambito della campagna "Tra I Sic i corridoi ecologici fluviali".

La sala consiliare del comune di Capriglia ospiterà 25 scatti oltre  il racconto per cartografie e appunti sul significato della proposta per un modello di sviluppo economicamente sostenibile ed ambientalmente compatibile per le aree interne del Mezzogiorno d'Italia.

I cinque cortometraggi della serie Irpinia Terra di Acque, curati da Luca Battista per la regia di Sergio Bilotta derivano dalla azione di approfondimento scientifico coordinata anche da Raffaele Spagnuolo. Le immagini sostengono ed accompagnano testi non meramente descrittivi : contenuti che sono incentrati sulla divulgazione delle possibili strategie di programmazione , che dovrebbero interessare politiche e di azioni utili per una visione innovativa del rapporto tra territorio, ambiente, economia , sviluppo rurale e cultura.

Infine, in loop, saranno proiettati tutti i filmati che raccontano in forma di reportage tutte le attività di animazione territoriale , che ormai da oltre un anno vedono impegnati Amici della Terra Irpinia, dal workshop con i temi della Land Art, dell'Economia dell'Ambiente, dell'Architettura del Paesaggio,dell'Urbanistica, del Monitoraggio della Biodiversità, ai concerti di Acqua Sonante, ai laboratori con i bambini.


Preleva il documento di presentazione:

"Identità fluviali. A sostegno di una visione strategica per un modello di Sviluppo delle aree interne del Mezzogiorno d’Italia"


Preleva la locandina di Post Motus

Terza conferenza nazionale sull’efficienza energetica

Inserito da: Amici della Terra Irpinia data 18 novembre 2011 AGGIUNGI COMMENTO

ter_conf_EE_anim_gig_180x120Sfruttare la miniera del calore. Terza conferenza nazionale sull'efficienza energetica

30 Novembre – 1 Dicembre 2011 (inizio lavori ore 9.00) Roma, Palazzo Rospigliosi Via XXIV Maggio 43

Vedi qui la presentazione della conferenza di Rosa Filippini – Presidente degli Amici della Terra

Lo spreco di grandi quantità di calore è una pratica irrazionale, generalizzata in tutto il mondo, di cui occorre divenire consapevoli. In Italia, ad esempio, le perdite di energia termica nella trasformazione termoelettrica ammontano ad oltre 22 Mtep, il 53% dell’energia primaria impiegata. Nell’industria, negli usi civili, nei trasporti, in agricoltura e nei bunkeraggi marittimi le perdite ammontano ad almeno 34 Mtep. Se si considerano, inoltre, gli sprechi di energia termica negli edifici e l’energia rinnovabile utilizzabile per fini di riscaldamento e raffrescamento, già oggetto di recenti direttive, è evidente che -tra perdite, sprechi e fonti rinnovabili- ci troviamo di fronte ad una miniera di energia termica dal
potenziale enorme e sottovalutato.

La nuova direttiva in discussione al Parlamento europeo propone, fra l’altro, un obbligo al recupero del calore di processo tramite teleriscaldamento. Ma le tecnologie per il riutilizzo del calore consentono molto di più: ad esempio, il ciclo Rankine organico per la generazione di elettricità; le macchine frigorigene ad assorbimento per la produzione di freddo; la dissalazione dell’acqua di mare per evaporazione. La Conferenza è l’occasione per presentare una vasta rassegna di tecnologie innovative e di buone pratiche riguardanti il recupero del calore, la cogenerazione e trigenerazione, gli impianti e i sistemi ad alta efficienza energetica nel residenziale e nell’industria, alcuni dei quali utilizzano anche fonti rinnovabili, come le pompe di calore.

L’Italia ha l’opportunità di rispondere alle sfide globali facendo perno su competenze e capacità che fanno parte del nostro tessuto imprenditoriale. Bisogna crederci però. E dare dei segnali coerenti: dobbiamo recuperare i ritardi accumulati nell’attuazione della legislazione vigente e, soprattutto, scegliere una strategia di efficienza energetica come priorità della politica nazionale. Continua a leggere »

Per un’idea originale di sviluppo sostenibile per l’Irpinia

Inserito da: Amici della Terra Irpinia data 25 agosto 2011 AGGIUNGI COMMENTO

acuqa_mad_webWorkshop con docenti universitari, laboratori per bambini, escursioni, concerti. Un mese di eventi gratuiti per la valorizzazione dei principali corridoi fluviali d’Irpinia – Calore, Sabato, Ofanto, Ufita/T.Sarda, Fiumarella/Calaggio – e la sensibilizzazione sul tema dello sviluppo sostenibile. Sono solo alcuni dei contenuti del progetto “Tra i Sic i corridoi ecologici – Le connessioni del paesaggio nelle discontinuità antropiche”, promosso dall’associazione di politica ambientale “Amici della Terra Irpinia” ed inserito nel Psr Campania 2007-2013. Dal primo settembre al due ottobre docenti provenienti da tutto il Centro-Sud terranno seminari sul tema dell’economia ambientale destinati a studenti, professionisti ed associazioni; si terranno escursioni a Montella, all’oasi Wwf di Conza della Campania, a Serino, ad Aquilonia e a Bonito; i bambini delle scuole elementari impareranno a ‘percepire’ il paesaggio attraverso suoni, colori ed odori con i laboratori di pittura e di ‘schedatura affettiva’; artisti di fama nazionale – tra cui spiccano i nomi di Nada e Cristina Donà – si esibiranno in un orario insolito (le 16.00) tra gli scenari più suggestivi della verde Irpinia. Il ricco programma del progetto verrà illustrato nel corso di una conferenza stampa che si svolgerà martedì 30 agosto 2011 alle 11.00 presso la nuova sede di “Amici della Terra”, in via C. Colombo 68 ad Avellino. Interverranno i coordinatori del progetto Raffaele Spagnuolo e Luca Battista.

damedia new media agency

Amicidellaterrairpinia.it non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.
Gli autori dei post dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post stessi; eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilita' di persone terze non sono da attribuirsi agli autori.
Alcune delle immagini presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattare gli autori per chiederne la rimozione.