ADT SU YOUTUBEADT SU TWITTER Amici della Terra Irpinia ADT SU FACEBOOK ADT SU VIMEO ADT RSS ADT su FLICKR

Soli per un’Irpinia Unita. Taurasi 2 settembre 2012 ore17

Inserito da: Amici della Terra Irpinia data 26 agosto 2012 AGGIUNGI COMMENTO

IRPIN_UNITAIrpinia Unita : così è denominato l’incontro promosso dal prof. Antonio Panzone dell’ACTaurasia , che si svolgerà a Taurasi domenica 2 settembre alle 17,00 al Castello Marchionale.
Il meeting vuole raccogliere l’adesione e la fattiva presenza delle diverse associazioni e movimenti e comitati di cittadini che operano in Irpinia per provare a tracciare una linea guida da offrire ai decisori politici per le future strategie di politiche territoriali, economiche e sociali.

Amici della Terra Irpinia, ha accolto con favore tale iniziativa e non faremo mancare il nostro contributo avendo chiaro sin da adesso un Obiettivo : elaborare un piano-programma d’azione che raccolga il meglio delle proposte provenienti dalle diverse realtà degli “stakeholdres” e tracciare le giuste relazioni ed interdipendenze tra le idee. Con l’auspicio di provare ad abbattere quel muro – casomai i primi mattoni – costituito dalla “gelosie”, le “competizioni”, le “primogeniture” che caratterizzano i rapporti tra i movimenti e le associazioni.

preleva il documento di introduzione alla discussione: Soli per un'Irpinia Unita

La dichiarazione d’intenti per la convocazione di Irpinia Unita:

Ai Taurasini, agli Irpini

Noi cittadini attivi in tante occasioni abbiamo cercato di mettere a disposizione il nostro impegno civile operando affianco delle Istituzioni per rendere la nostra esistenza più vivibile sul territorio. Non sono mancati, tra l’altro, convegni sul problema dell’acqua, sulla scelta di ridurre le funzioni dei nostri ospedali periferici, dei tribunali periferici, sulla riduzione dei collegamenti, facendo scomparire le nostre ferrovie, sulla crisi occupazionale, relativa alle nostre i
Industrie, in merito al problema dei giovani, il loro continuo abbandono della terra natìa, il degrado in cui versano i nostri fiumi, tematiche che a tutt’ oggi continuano a fare eco da una parte all’altra del territorio, per le quali a volte ci lamentiamo inutilmente e senza risultato proprio perché nelle sedi opportune ci presentiamo divisi per categoria.
Questo stato di cose ci ha fatto ripiombare in un isolamento che da qualche antropologo è stato definito “familismo amorale”, per cui appunto nessun risultato è possibile perché siamo disuniti . Galileo Galilei diceva che bisogna leggere nel libro aperto della natura. Davanti a noi c’è una terra stranamente generosa e ricca, l’Irpinia, dove tutto è Doc : la nostra cultura, i centri storici, i santuari, le tradizioni e la nostra religiosità, l’agricoltura, la vita con i suoi valori, le nostre cose, le nostre famiglie , le prospettive dei nostri figli.
Dove sta il problema?. . . il dramma del Sud non potremmo essere noi, la gente. . .!? Vediamoci e parliamone. . .!

Ringrazio l’Amministrazione Comunale e il Sindaco Antonio Buono per aver concesso l’opportunità all’AC Taurasia di Taurasi, di realizzare un incontro
Il 2 settembre alle ore 17.00
al Castello marchionale di Taurasi
a tema
“(Soli) per un’Irpinia Unita”

Se ci tieni alla tua terra e alle tue cose, vieni anche tu! L’ incontro, apolitico, è aperto a tutti.
Taurasi, lì 20 agosto 2012
Il presidente dell’ACTaurasia
Prof Antonio Panzone

“LANDSCAPE & RENEWABLES”. Scambio interculturale a Bisaccia

Inserito da: Amici della Terra Irpinia data 18 agosto 2012 AGGIUNGI COMMENTO

banner  bisaccia“PAESAGGIO ED ENERGIE RINNOVABILI" – Bisaccia 4 -14 settembre 2012 

(preleva : scheda di presentazione scheda di partecipazionescheda di adesione al gruppo organizzativo)

 

Nell’ ambito del programma :Youth in Action. Gioventù in Azione, promosso dalla Comunità Europea per tramite dell’Agenzia Nazionale Giovani Italia, Amici della Terra Irpinia si è fatta promotore di uno scambio culturale , finalizzato a rendere effettive le politiche di integrazione culturale tra i diversi contesti nazionali europei.

Nel solco del modus operandi del club irpino, il progetto “Landscape & Renewables” è promosso in coerenza ed in continuità con le politiche che il club ha attivato da oltre tre anni. La valorizzazione del territorio nelle sue eccezioni più vaste (economiche, artistiche, paesaggistiche, tradizionale e culturali ) ed il coinvolgimento e la partecipazione attiva di tutti gli attori locali, pubblici e privati, nelle attività di diffusione di tale contesto, in un ambito che va oltre quello locale, è il filo rosso che lega le azioni di sensibilizzazione e di coinvolgimento e di informazione circa i temi di politica ambientale.

“Landscape & Renewables” si propone di affrontare il problema della disponibilità ed esauribilità delle risorse energetiche attraverso l’uso di fonti rinnovabili, senza sottovalutare l’impatto e i limiti dettati dal contesto territoriale e ambientale, confrontando realtà diverse. L’obiettivo è quello innanzitutto di invitare i giovani ad interessarsi e a riflettere su temi di rilevanza europea come la crisi energetica, che rientra tra le sfide ambientali globali, nell’ottica dello sviluppo sostenibile e rispetto dell’ambiente. Dare poi loro la possibilità di confrontare tutte le proprie conoscenze attraverso una partecipazione attiva al progetto: scambiando informazioni, diffondendo pratiche ed esempi tipici di ciascun Paese, mettendo a confronto le varie realtà territoriali.

Il progetto prevede attività che coinvolgano i 25 giovani partecipanti preferibilmente dai 22 ai 25 anni e fino a 30 anni, provenienti da Spagna, Portogallo e Polonia ,sia per promuovere una maggiore conoscenza ed interazione multiculturale che per diffondere conoscenze e informazioni sull’argomento in questione.

Al termine delle attività i partecipanti, suddivisi per gruppi, produrranno dei materiali come un video-spot, un percorso fotografico di interpretazione del paesaggio, dispense di sintesi esplicative della tematica trattata.
Attraverso attività di conoscenza, ludiche, giochi di gruppo, attività all’aperto e di partecipazione sociale; ed Inoltre tavole rotonde, laboratori di ricerche e una visita guidata presso il parco eolico di Bisaccia, sull’altopiano del Formicoso e laboratori creativi per la realizzazione finale dei materiali, per dieci giorni dal 4 al 14 settembre, l’Irpinia d’Oriente, sarà territorio di studio ed analisi.

Bisaccia con il suo albergo diffuso ed il suo Castello Ducale ospiteranno i giovani europei , che resteranno – ne siamo certi – sorpresi ed incantati dalla ospitalità e dai sapori irpini e dalle bellezze paesaggistiche .


Per ulteriori e specifiche informazioni preleva scheda di presentazione.

Per partecipare preleva la scheda di preadesione  e reinviala

Per supportare l'organizzazione preleva la scheda e reinviala


SU FACEBOOK : LANDSCAPE & RENEWABLES


Coordinatrice dell’attività dott.sa Mirella de Benedictis

info@amicidellaterrairpinia.it

Preleva la locandina come promemoria

MANIFESTO BISACCIA

Quali prospettive per l’Irpinia ? Forum a Calitri 12 agosto 2012

Inserito da: Amici della Terra Irpinia data 11 agosto 2012 AGGIUNGI COMMENTO

lag_con"Definire Prospettive,Spazi per uno Sviluppo Equilibrato EcoSostenibile" è il tema  del forum organizzato nell'ambito della 2° FESTA Estiva di  SINISTRA ECOLOGIA LIBERTÀ Sezione "Donato MAFFUCCI" CALITRI (Av).

L'appuntamento è per le ore 18,30 a Calitri presso la Sala Ex Eca.

La traccia di discussione, dalla quale dovranno partire le associazioni e le organizzazioni sindacali , risponde ad una domanda : “Quali spazi hanno o devono crearsi le comunità locali, per un percorso di vero sviluppo sostenibile, nella crisi generale, in Alta Irpinia. Risposte del territorio tra energia da fonti rinnovabili e fonti non rinnovabili petrolio e difesa di suolo, aria e acqua.”
Partecipano e ne discutono amministratori locali dell’Alta Irpinia, associazioni ambientaliste e sindacali.

Amici della Terra Irpinia, porterà il suo contributo alla discussione, illustrando i temi ed i possibili risvolti economici di una strategia di politica territoriale incentrata anche sulla costruzione della Rete Ecologica attraverso la riqualificazione, la tutela, il potenziamento, la programmazione dei corridoio ecologici fluviali.

La costruzione di una nuova identità territoriale si fonda sul sistema infrastrutturale capace di garantire la tutela della biodiversità e dei servizi ecosistemici connessi.


Presenta l'iniziativa il Segretario circolo SEL "Donato Maffucci" Lampariello Antonio ;
Hanno confermato la presenza:
Rizzi Mario Sindaco di Lacedonia e Pres. Com. Montana Alta Irpinia;
Rubinetti Antonio Sindaco di Calitri;
D'Angola Pompeo Sindaco di Sant'Andrea di Conza;
Frullone Salvatore Sindaco di Bisaccia;
De Angelis Luigi Sindaco di Cairano;
Farina Stefano Sindaco di Teora;
Cappiello Vito Ass. Politiche Ambientali di Conza della Campania;
Amendola Andrea Segretario Generale Campania FIOM CGIL;

Battista Luca Associazione Amici della Terra Irpinia OnLus;
Di Maio Michele Segreteria regionale Legambiente ;
Fiordellisi Franco Segretario Generale FILCTEM CGIL Avellino;
Rappresentante comitato NoPetrolio in Irpinia;
CONCLUDE il Segretario Provinciale di SEL Giordano Giancarlo 

damedia new media agency

Amicidellaterrairpinia.it non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.
Gli autori dei post dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post stessi; eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilita' di persone terze non sono da attribuirsi agli autori.
Alcune delle immagini presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattare gli autori per chiederne la rimozione.