ADT SU YOUTUBEADT SU TWITTER Amici della Terra Irpinia ADT SU FACEBOOK ADT SU VIMEO ADT RSS ADT su FLICKR

TALKING FOR CHANGE. Letture/narrazioni/suoni

Inserito da: Amici della Terra Irpinia data 31 luglio 2012 AGGIUNGI COMMENTO

“LETTURE / NARRAZIONI tra suoni ed immagini evocate, per riflettere ed informarci su cosa possiamo fare per il nostro futuro”

Le risorse idriche ed i fiumi irpini, il rischio simico ed idrogeologico, la Rete Natura 2000 e la tutela della biodiversità, l’efficienza energetica e la lotta ai cambiamenti climatici, lo sviluppo sostenibile e la nuova humanitas, il ciclo integrato dei rifiuti, la promozione delle risorse storico-culturali, i parchi e le aree protette e lo sviluppo rurale, il carico di problematiche ambientali sociali ed economiche delle città e siti industriali: sono alcune delle tematiche ambientali trattate con un linguaggio diretto.

Informazioni, riflessioni, buone pratiche, vengono lette/narrate in monologo o in doppia voce tra suoni ed immagini evocate, in una sorta di orazione civile.

“Talking for change”, correrà lungo un filo che unisce chi si ferma ad ascoltare.
Attraverso questo immaginario filo le informazioni migreranno di bocca in bocca, da persona a persona.

Agli Amici della Terra si potranno aggiungere poeti, scrittori, artisti, contadini, studenti e chi vorrà.

Al “Talking for change” , chiunque potrà aggiungere riflessioni, per arricchire nel tempo la conoscenza e coscienza collettiva.

Un festival rock, un incontro, un convegno, una serata di teatro sono i contesti ideali dove potranno di volta in volta essere svolte le tematiche sorteggiate da un’urna che rappresenta simbolicamente il nostro pianeta.

Preleva la scheda di presentazione

tfc_web

Appuntamenti passati :

ZUNGOLI IN FESTIVAL
Venerdì 3 e sabato 4 agosto dalle 19,00
Partecipa: Paolo Battista (poeta, artista,musicista). 

REDUSE_2REdUSE è un progetto Europeo di Friends of the Earth / Amici della Terra (co-finanziato dalla Commissione Europea) con un focus molto ampio di cui la comunicazione e la proposta formativa nelle Scuole rappresenta una parte. La campagna, infatti, prevede anche attività di ricerca scientifica sulla quale basare proposte di policy in Europa : in particolare per l'adozione di indicatori di sostenibilità nella Roadmap to a Resource Efficient Europe, per misurare l'uso e consumo di risorse naturali in Europa e definire obiettivi di risparmio ed efficienza.

Gli Amici della Terra Europei e il SERI (Sustainable Europe Research Institute), hanno sviluppato un set di indicatori che considera il consumo complessivo di materiale, acqua, territorio e le emissioni di gas serra legati alla produzione dei generi di consumo e dei servizi in Europa .

Attraverso la misurazione di quantità fisiche questi indicatori sono uno strumento efficace per indirizzare politiche regolatorie basate su obiettivi di efficienza o per verificare i progressi e l'impatto delle politiche correnti. Possono essere anche utili alle imprese per valutare e migliorare l'uso e consumo di risorse associato ai loro prodotti e alle loro attività.

Gli Amici della Terra Europei chiedono che l'Europa adotti un sistema di misurazione dell'uso e consumo delle risorse naturali attraverso gli indicatori proposti come strumento di supporto decisionale per le politiche ambientali comunitarie.

La campagna ha la doppia finalità di influenzare le decisioni Comunitarie relative all'implementazione della Roadmad toward a Resource Efficient Europe, nonché di portare all'attenzione dell'opinione pubblica il tema specifico dell'impatto sociale e ambientale dell'uso e consumo di risorse naturali da parte dell'Europa. 

Dunque REdUSE da un lato si rivolge a decisori politici attraverso l'organizzazione di conferenze internazionali sul tema e dall'altro ai cittadini attraverso la pubblicazione di notizie, report e altre informazioni specifiche, cercando anche di coinvolgerli a una partecipazione attiva nel processo decisionale in corso a Bruxelles, attraverso la sottoscrizione di petizioni in supporto delle proposte della campagna. 

per informazioni e rapporti vedi:

amici della terra italia

reduse

Le rinnovabili termiche. Un’opportunità “low cost” per l’Italia.

Inserito da: Amici della Terra Irpinia data 20 luglio 2012 AGGIUNGI COMMENTO

POMPE_CALORE_FUNZ_WEBECCO LE PROPOSTE DEL COORDINAMENTO ASSOCIAZIONI RINNOVABILI TERMICHE ED EFFICIENZA ENERGETICA (C . A . R . T . E . ) PER SVILUPPARE UNA FILIERA D’ECCELLENZA DEL MADE IN ITALY CHE È PRONTA A CONTRIBUIRE AL RILANCIO DEL PAESE.

Il Coordinamento C.A.R.T.E. ha chiesto al Governo l’apertura di un tavolo tecnico di confronto per la messa a punto di una strategia di breve periodo (obiettivo 20 20 20), con una visione però già proiettata alla Roadmap 2050, che prevede il raggiungimento dell’80% di energia prodotta da FER nel mercato europeo. Incentivazione, regolazione, informazione e sviluppo del monitoraggio statistico di un settore dei consumi di energia poco conosciuto sono i punti su cui si concentra l'azione di C.A.R.T.E. in queste sue prime fasi di azione.

Lo sviluppo delle FER termiche, direttamente collegato al corrispondente incremento dell’efficienza energetica, riflette il principio recentemente espresso dal Governo che “un ritorno credibile a più alti tassi di crescita deve basarsi su misure volte ad innalzare la produttività dei fattori”, principio che, nella politica energetica dovrebbe rappresentare la scelta di puntare e promuovere tecnologie rinnovabili che a parità di investimento, producano maggiori effetti occupazionali. Ma per il settore significa anche poter contare su norme certe e stabili nel lungo periodo che promuovano investimenti nazionali ed esteri eliminando e/o riducendo il corporativismo dei Big Player consentendo alle FER termiche di produrre energia a costi molto più contenuti rispetto alle FER elettriche. Continua a leggere »

damedia new media agency

Amicidellaterrairpinia.it non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.
Gli autori dei post dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post stessi; eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilita' di persone terze non sono da attribuirsi agli autori.
Alcune delle immagini presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattare gli autori per chiederne la rimozione.