ADT SU YOUTUBEADT SU TWITTER Amici della Terra Irpinia ADT SU FACEBOOK ADT SU VIMEO ADT RSS ADT su FLICKR

Il tuo 5×1000 per sostenere l’impegno di Amici della Terra Irpinia

Inserito da: Amici della Terra Irpinia data 23 maggio 2012 AGGIUNGI COMMENTO

teaser _foto  5 x 1000 _2

Amici della Terra Irpinia/Onlus con fantasia ed intelligenza, conoscenza ed emozione, responsabilità e cultura si impegna per offrire proposte, soluzioni, azioni, immaginando un modello di sviluppo socio economico consapevole dei limiti ecologici.
>>> dall’Irpinia >>> al nostro Pianeta>>>
Sostienici con il tuo 5 x 1000.

Come fare (scarica il promemoria)

Dare il 5×1000 non significa pagare più tasse, ma decidere di destinarne una parte ad attività sociali.
1. Metti la tua firma nel riquadro “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale…”
2. Inserisci nello spazio “codice fiscale del beneficiario” il codice fiscale di Amici della Terra Irpinia/Onlus

 

5x1000 jpg

Road ecology e giornata ecologica. Appuntamenti nei parchi irpini.

Inserito da: Amici della Terra Irpinia data 23 maggio 2012 AGGIUNGI COMMENTO

SENT_PELLEGRINI_montevUltimo sabato di maggio (26), molto intenso per una serie di incontri su tematiche ambientali ai quali parteciperà anche la nostra Associazione.

Ad Ospedaletto d’Alpinolo,presso il Centro Sociale, dalle 8,30 e per tutta la mattinata, Giornata Ecologica con le scuole elementari e medie del comune appartenente al Parco Naturalistico del Partenio. Organizzata dalla sezione Anpas "Carmela Di Gennaro". Il tema è la raccolta differenziata dei rifiuti. Il nostro contributo tenterà di chiarire i limiti e le propspettive dell’intero ciclo integrato dei rifiuti in Campania.

Invece presso l’AULA CONSILIARE del comune di Bagnoli Irpino, nel parco Naturalistico , dalle 9,30, si svolgerà l’importante SEMINARIO su ANIMALI SELVATICI & STRADE (ROAD ECOLOGY). Proteggere ricci, rospi & Co. per tutelare anche la sicurezza stradale degli automobilisti. Il seminario è stato promosso dall’assessorato Agricoltura ed Ambiente In collaborazione con l’ ISTITUTO COMPRENSIVO “M. LENZI” e ASOIM ONLUS.

Gli incidenti tra autoveicoli ed animali, in particolare, causano elevate perdite anche tra specie rare, oltre che mettere a repentaglio la sicurezza dei veicoli e di chi li guida, soprattutto se l’animale coinvolto è un mammifero di grossa taglia. Per limitare i problemi causati da questo fenomeno, in tutta Europa vengono adottate misure di prevenzione, mitigazione e compensazione, per rendere strade ed altre infrastrutture più sicure e compatibili per automobilisti, animali ed habitat.
Continua a leggere »

ponte_princip_b_nAl margine di Intrecci d’Autore. Festival in Irpinia.Maggio 2012
Il Festival Intrecci d’Autore, attraverso il suo Comitato Scientifico, ha tributato un importante riconoscimento all’esperienza di In Loco Motivi: tra i primi veramente ricevuti in questa provincia. Il racconto di In Loco Motivi nell’ambito di un festival culturale di rilievo nazionale segue l’interessamento di Gianni Pittella, primo VicePresidente del Parlamento Europeo; il quale ha avuto il merito di far uscire allo scoperto e di trascinare nel dibattito – tenuto sempre vivo sin dal settembre 2009 da In Loco Motivi – l’Amministratore delegato di Fs Mauro Moretti. La lezione di assoluta attualità di Francesco de Sanctis relativa alla necessità di aprirsi alla responsabilizzazione collettiva attraverso la consapevolezza e la conoscenza acquisita dal popolo, vede un esempio concreto e fattivo nella storia di In Loco Motivi che ha dimostrato l’utilità sociale, turistica ed economica della piccola tratta, attraverso la promozione di viaggi turistici, programmi di viaggi di studio per le scuole, incontri ed eventi culturali e produzione di proposte concrete per il suo effettivo utilizzo.
Prima di avanzare le proposte politiche ed operative, vanno sempre ricordate le peculiarità ambientalistiche, paesaggistiche, culturali, enogastronomiche, educative dei territori uniti e serviti dall’antica linea ferroviaria voluta da Francesco De Sanctis alla fine dell’ottocento. La tratta attraversa un paesaggio suggestivo, una parte di Appennino con le valli bagnate dai fiumi Sabato, Calore e Ofanto, corridoi ecologici che uniscono i Parchi naturalistici e le aree naturalistiche della Rete Natura 2000; territori interni difficilmente raggiungibili e in gran parte poco conosciuti, lontani dalle strade a più ampia percorrenza; gli areali dei vini DOCG sono serviti da questa linea che per cecità politica ormai dal dicembre 2010 non vede più treni a percorrerla.
La cosa rilevante, per restare nell’alveo culturale e di contenuti del Festival è la lezione politica e morale di De Sanctis a sostegno dell’Avellino Rocchetta. Gli scritti del grande politico irpino raccontavano già della visione strategica e politica alla base della realizzazione di una ardita opera ingegneristica quale è stata l’Avellino Rocchetta S.A.
E’ opportuno un partenariato pubblico-privato con la partecipazione della Provincia , di quelle imprese private che vedrebbero ricadute e benefici sui loro bilanci dall’uso turistico della linea ferroviaria ed in quota simbolica dei comuni interessati , per rimettere sui binari almeno le necessarie corse settimanali dedicate al turismo scolastico e corse festive dedicate al turismo ambientale ed enogastromico. L’esperienza di In Loco Motivi ha dimostrato che è possibile economicamente gestire l’Avellino Rocchetta s.a. oltre che è stata dimostrata l’utilità sociale, turistica ed economica della piccola tratta. Inoltre l’adozione del preliminare del piano territoriale provinciale di coordinamento non può prescindere dalle indicazioni di rifunzionalizzazione dell’Avellino Rocchetta previsti nel piano urbanistico regionale e nell’Osservazioni degli enti territoriali come le Comunità Montane, i Parchi o i consorzi di promozione territoriale come i Gal.
Le corse turistiche sempre sold-out, un anno di attività “abortita” – per la inopinata chiusura della tratta – con le scuole in viaggio sulle ALN688 sempre piene, dimostrano che rivitalizzare e ripristinare una tratta ferroviaria “scarsamente utilizzata” – che con nuove prospettive e miglior impiego di risorse, potrebbe sostenere attività turistiche ed economie locali – è una azione politica su cui investire.
Oggi nuovamente l’Avellino Rocchetta comincia – forse – ad interessare quei livelli politici regionali e provinciali , già dimostratisi ciechi e sordi, i quali sembrano voler puntare tutto su i soliti finanziamenti strutturali (PAIN FAS), per far ricadere a pioggia una quantità di euro che rischiano di produrre ancora una volta azioni che non avranno capacità di auto sostenersi.
Ragionare in termini di integrazione pubblico-privato-mondo dell’associazionismo, per favorire la fruizione delle risorse paesaggistiche, enogastronomiche e urbane dell’Irpinia è uno dei tasselli mancanti a comporre il puzzle di un Sistema integrato turistico – ambientale – economico .
Auspichiamo che la gestione dei finanziamenti comunitari prossimo-venturi mettano in condizione gli attori veri del territorio, coloro che vogliono misurarsi anche in concorrenza di trovare spazi adeguati di proposta e di lavoro.
Amici della Terra , ma come tutte le realtà associative che hanno operato nell’ambito della splendida e vitale e continuativa esperienza di In Loco Motivi, è pronta a dare il contributo di idee e proposte necessario, sempre che siano strutturate le modalità di coinvolgimento nei vari tavoli che di tanto in tanto vengono alla ribalta.
Luca Battista Amici della Terra Irpinia


Preleva qui:

1) Sintesi degli interventi nel Dibattito : L'attualità di Francesco de Sanctis. Festival Intrecci d'Autore . Tenuta Cavalier Pepe S.Angelo all'Esca (Av) 16 maggio 2012

2) Lettera dell'On. Gianni Pittella primo vicepresidente Parlamento Europep all'Amministratore delegato di FS

3) Lettera dell'ing. Mauro Moretti, amministratore delegato di FS in risposta all'on. Gianni Pittella


Il paper del racconto e delle proposte scaturite dall'esperienza di In Loco Motivi -Il Treno irpino del paesaggio (autore Luca Battista Adt Irpinia)


L'album fotografico del dibattito alla Tenuta Cavalier Pepe S.Angelo all'Esca

 

intrec_autor_0

Terza Conferenza nazionale sulle rinnovabili termiche

Inserito da: Amici della Terra Irpinia data 12 maggio 2012 AGGIUNGI COMMENTO

locandina_terza_conf_rinnov_termSi terrà nei giorni 30 e 31 maggio 2012 a Roma, presso Centro Congressi di Palazzo Rospigliosi (Via XXIV Maggio, 43), la “Terza Conferenza nazionale sulle rinnovabili termiche”.
La Conferenza, s’inquadra nella campagna “Efficienza Italia” che gli Amici della Terra hanno avviato nel 2007, anno di anno di lancio della strategia comunitaria al 2020 su energia e clima.
L’evento, giunto alla sua terza edizione, si articolerà su due giornate, con due focus particolari.
La prima giornata, dal titolo “Custodi del bosco”, co-promossa da Coldiretti, sarà dedicata alla filiera bosco-legno-energia come risorsa del mondo rurale e come elemento per una pianificazione energetica regionale adeguata alle risorse del territorio e rispettosa delle sue caratteristiche. La promozione dell’utilizzo efficiente della biomassa legnosa può, infatti, conseguire risultati importanti ben oltre il raggiungimento degli obiettivi europei al 2020, quali: la valorizzazione della risorsa forestale, la tutela attiva del bosco, il sostegno al mondo rurale, l’utilizzo di tecnologie e di capacità industriali italiane.
La seconda giornata, dal titolo “Il caldo e il freddo nel conto del 20-20-20”, co-promossa da Co.Aer, sarà dedicata alle potenzialità delle rinnovabili termiche per il territorio e per piani delle Regioni in attuazione del decreto sul “burden sharing”: una buona pianificazione regionale, basata sul riconoscimento e sulla contabilizzazione delle rinnovabili termiche, può contribuire a ottimizzare i benefici socio-economici della strategia europea su energia e clima.
L'ingresso è libero.

Per partecipare  compila qui il format di registrazione.

Per informarti ulteriormente sulla Campagna Efficienza Italia e sui contenuti delle precedenti conferenze nazionali clicca qui. Continua a leggere »

Auto elettrica, spazi urbani ed efficienza energetica

Inserito da: Amici della Terra Irpinia data 12 maggio 2012 AGGIUNGI COMMENTO

auto elettrica_2Ha suscitato grande interesse il seminario sull’auto elettrica, organizzato il  9 maggio 2012 a Roma dagli Amici della Terra e dall’Arel. Infatti, il tema è di attualità per via del disegno di legge d’iniziativa del Governo “Norme per lo sviluppo di spazi verdi urbani”, già approvato dal Senato con modificazioni in seconda lettura e ora all’esame della Camera. Il ddl all’art.6 prevede alcune disposizioni atte a favorire il risparmio e l’efficienza energetica mediante l’attivazione di investimenti in centraline di ricarica per veicoli elettrici, sia in aree pubbliche che private.
In base al testo approvato al Senato, gli enti locali dovranno prevedere nei piani urbani ed extraurbani per la mobilità disposizioni per lo sviluppo di una rete pubblica di ricarica per i veicoli elettrici. Inoltre, le società di distribuzione di energia elettrica potranno usufruire di un sistema tariffario dedicato per realizzare e installare su suolo pubblico dispositivi di ricarica dei veicoli a trazione elettrica dotati di misuratore elettronico telegestito. E’ anche prevista una semplificazione delle regole condominiali per installare infrastrutture di ricarica all’interno delle aree condominiali.
Nella sua relazione introduttiva Andrea Molocchi, degli Amici della Terra, ha preso in considerazione gli studi più recenti promossi dalla Commissione Europea, i quali confermano le potenzialità dell’elettrificazione del trasporto privato in termini di efficienza energetica, riduzione delle emissioni di CO2 e riduzione degli inquinanti in ambito urbano. Pur effettuando un confronto corretto e tenendo conto delle emissioni delle centrali elettriche, l’auto elettrica consente un salto rilevante nell’abbattimento delle esternalità ambientali della mobilità. Nello stesso tempo, le proiezioni sull’evoluzione futura dei costi di proprietà e gestione dei veicoli elettrici (cosiddetto TCO – Total cost of ownership), calcolati in relazione sia ai costi attesi di acquisto dei veicoli elettrici sia ai risparmi energetici e di gestione dei veicoli stessi, evidenziano che l’auto elettrica non si prospetta come una soluzione economicamente conveniente per gli utenti: il parallelo miglioramento atteso dell’efficienza energetica dei veicoli a propulsione termica sembra prospettare una maggior convenienza economica di quest’ultimi almeno fino al 2030. Pertanto, sostiene Molocchi, solo una appropriata valorizzazione, economica e regolatoria (diritti di accesso, mobilità, parcheggio, etc.) dei benefici ambientali dell’elettrificazione del trasporto privato, realizzata nell’ambito di una strategia nazionale di sostegno alla realizzazione della rete di ricariche e alla diffusione dei veicoli e di coordinamento delle iniziative degli enti locali, può consentire un’ottimizzazione delle politiche sull’auto elettrica. Continua a leggere »

Sport, letteratura e territorio:intrecci per l’Avellino-Rocchetta

Inserito da: Amici della Terra Irpinia data 11 maggio 2012 AGGIUNGI COMMENTO

viaggio_elettorale_1Doppio appuntamento (13 maggio e 16 maggio 2012) per rimarcare la proposta politico-ambientale di In Loco Motivi –Il treno irpino del Paesaggio, a cui Amici della Terra Irpinia da sempre contribuisce con le proprie visioni e indirizzi strategici, azioni fattive e propositive.
Domenica 13 maggio 2012, a Bagnoli Irpino,in occasione del Giro d’Italia saremo presenti presso la stazione ferroviaria di Bagnoli irpino per testimoniare civilmente l’impegno contro la chiusura della ferrovia Avellino-Rocchetta e ricordare che la tratta è ancora “viva” dal punto di vista delle apparecchiature di circolazione e sicurezza ferroviaria per cui la sua riapertura può avvenire senza enormi spese ed in breve tempo, è solo questione di volontà politica. Sarà anche l’occasione per stare insieme ed attendere il passaggio dei “girini” tipo…scampagnata".
Mercoledì 16 maggio 2012 invece, nell’ambito del significativo festival letterario itinerante Intrecci d’Autore – dove attraverso letture critiche dei classici della letteratura italiana, rappresentazioni teatrali e spettacoli accompagnati da degustazioni di prodotti tipici locali, si propone di veicolare un brand Irpinia, che rimandi alle eccellenze e alle tipicità del territorio” – alla Tenuta Cavalier Pepe a S,Angelo all’Esca, si svolgerà un incontro dibattito sull’attualità e sul futuro dell’Avellino Rocchetta, secondo questo programma :
Ore 9,00 : Saluto
Ore 9,15 :Giuseppe Acocella : L’attualità di Francesco De Sanctis.
Ore 10,30: coffee break.
Ore 11,00: Incontro/ dibattito con l’Associazione in Loco Motivi sulla storica ferrovia Avellino/Rocchetta . Modera : Antonio Porcelli .
Il doppio appuntamento è l’occasione per ricordare che l'Avellino-Rocchetta è un parco tematico, rappresenta un viaggio emozionale nella terra del vino, del paesaggio, della luce, del vento. Con queste caratteristiche la linea ferroviaria Avellino-Rocchetta può avere un nuovo significato come infrastruttura a servizio del turismo, capace di veicolare fruitori nelle qualità paesaggistiche, naturalistiche, culturali, enogastronomiche dell’Irpinia.
La storica ferrovia Ofantina è la ferrovia delle acque: attraversa e lambisce in più punti i FIUMI, Sabato, Calore ed Ofanto. E’ la ferrovia dei grandi vini docg: attraversa i territori, servendoli con stazioni dei comuni degli areali del Taurasi e del Fiano. E’ la ferrovia del Parco Naturalistico Regionale dei Monti Picentini. E’ la ferrovia delle aree a tutela della biodiversità. E’ la ferrovia dei Borghi: storia, cultura ed identità territoriale. 

damedia new media agency

Amicidellaterrairpinia.it non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.
Gli autori dei post dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post stessi; eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilita' di persone terze non sono da attribuirsi agli autori.
Alcune delle immagini presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattare gli autori per chiederne la rimozione.